Ragazza stuprata e ridotta in schiavitù

Dopo oltre due anni una studentessa minorenne ha avuto il coraggio di denunciare e fare arrestare due coetanei che la costringevano ad avere rapporti sessuali con la continua minaccia di diffondere foto e video che, a sua insaputa, la ritraevano in atteggiamenti compromettenti. I particolari sono stati resi noti dai Carabinieri di Vasto. I due arrestati devono rispondere, tra l' altro di concorso tra loro di riduzione in schiavitù, violenza sessuale di gruppo e cessione di sostanza stupefacente. La ragazza, oggi sedicenne - è stato riferito dal maggiore Amedeo Consales in una conferenza stampa convocata in mattinata alla Compagnia dei Carabinieri di Vasto - con il consiglio di un'amica, che solo in parte era riuscita a rendere partecipe del dramma che stava vivendo, si è rivolta ai carabinieri. La mamma della vittima, come emerso, era completamente all'oscuro del dramma vissuto dalla figlia.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. L'Eco dell'Alto Molise
  2. Quotidiano del Molise
  3. Quotidiano del Molise
  4. AltoMolise
  5. Quotidiano del Molise

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Acquaviva Collecroce

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...